Facebook 

Centro Antiviolenza “La Metà di Niente”

c/o L'ORSA MINORE Onlus

orsaminoreonlus(at)gmail.com

Tel. +39 331 3495221

Bibliografia


Alcuni titoli per riflettere...

 

La metà di niente - Catherine Dunne  (TEA)
Dublino. Siamo a casa di Rose e Ben. Lei è in cucina, lui sta per uscire, come tutte le mattine. Ma questo è un giorno diverso dagli altri...

Ferite a morte – Serena Dandini (Rizzoli)
Sono mogli, sorelle, figlie, fidanzate, ex fidanzate che non sono state ai patti, che sono uscite dal solco delle regole assegnate dalla società, e che hanno pagato con la vita questa disubbidienza.

Il male che si deve raccontare - Simonetta Angello Hornby con Marina Calloni (Feltrinelli)
Con un programma semplice ed efficare - che ha coinvolto le donne potenzialmente esposte a violenza e le aziende in cui lavorano - la Global Foundation for the Elimination of Domestic Violenza (EDV) ha contribuito a contenere sensibilmente il fenomeno della violenza domestica in Inghilterra.

Questo non è amore – AA. VV. (Marsilio)
Venti storie di donne che lottano contro una realtà fatta di botte, soprusi e stupri, tutti all’interno delle dinamiche di coppia.

Specchio delle mie brame" - Maria Cristina Barducci (Magi)
È frequente che donne affermate, capaci, indipendenti economicamente, attraverso l’emersione di una passione amorosa, scoprano tutto un universo femminile a loro sconosciuto...

I serial killer dell’anima - Cinzia Mammolitti (Sonda)
Chi sono i serial killer dell’anima? Come agiscono? Perché certi uomini si presentano in un modo e poi si rivelano completamente diversi?

Mia per sempre – Cinzia Tani (Mondadori)
L’autrice tenta di analizzare l’apparente escalation di omicidi nella coppia raccontando alcuni tra i più recenti ed efferati delitti,

Trauma – Camilla Grebe, Åsa Träff  (Piemme)
Le due autrici svedesi ritraggono in forma di romanzo l’universo della violenza tra le mura domestiche. Tilde ha cinque anni e si trova sotto il tavolo della cucina, mentre osserva la mamma che sbriga le faccende di casa. Arrivano dei colpi alla porta, sempre più intensi, e in pochi minuti la piccola si rende testimone del brutale assassinio della madre.

Regina nera. La giustizia di Mila – Matteo Strukul (Edizioni e/o)
Il malridotto cadavere di una ragazza, a cui hanno cavato gli occhi, viene ritrovato in un bosco del Trentino, mentre Laura Giozzet, prima candidata premier italiana, viene ridotta in fin di vita da qualcuno che non ci sta a dar potere a una signora.

 "L'ho uccisa perché l'amavo. FALSO!" - Loredana Lipperini Michela Murgia (Laterza)
Donne uccise in quanto donne. E per questo si deve usare una sola parola: "femminicidio".

 Uomini che maltrattano le donne -  Lundy Bancroft (Vallardi)
Lundy Bancroft, co-direttore della prima organizzazione che offre programmi di riabilitazione per uomini violenti, racconta la psicologia dell'abusatore e spiega quali sono i campanelli di allarme da tenere sotto controllo.

Il secondo sesso  - Simone de Beauvoir - 1949
Testo fondamentale per il femminismo e soprattutto per la storia delle donne. Pubblicato nel 1949, due anni dopo la legge che sancisce il diritto al voto per le donne in Francia, e solo nel 1961 in Italia. E' un’opera profonda che scandaglia la condizione femminile a livello filosofico, politico, sociale e psicanalitico.

Cittadina di seconda classe- Buchi Emecheta (Giunti)
Adah in Nigeria era una donna istruita e rispettata. Adah a Londra diventa proprietà di un marito fannullone e oppressivo.  Storia autobiografica che termina con l’emancipazione della protagonista e il coronamento di un futuro sereno e indipendente con i figli finalmente libera dal marito.

Donne che corrono coi lupi - Clarissa Pinkola Estés (Frassinelli)
La Estés famosa antropologa e terapista ci accompagna nella comprensione del complesso e ancestrale mondo dell’essere donna attraverso le favole. Lo scopo del saggio è quello di farci ritrovare e innamorare di noi stesse, del profondo significato dell’essere donna, attraverso la riscoperta della antica lupa libera e istintuale che c’è in ognuna di noi.

Non lo faccio più -  Cristina Obber (Unicopli)
Racconti di violenza subita e inflitta. La giornalista ci trascina nell’inferno dello stupro, delle violenze fisiche e del femminicidio: nelle carceri per ascoltare gi aguzzini, ma non solo.

Infedele - Ayaan Hirsi Ali (Rizzoli)
Figlia di un capotribù signore della guerra somalo, Ayaan viene sottoposta a infibulazione insieme alla sorellina a soli cinque anni. A 22 viene data in sposa a un uomo contro la sua volontà, poi la guerra e la fuga.

altri suggerimenti............



Centro Antiviolenza “La Metà di Niente”
C.F. 92556960158